Piede diabetico: come riconoscerne i sintomi negli anziani?

Scritto da il 02/09/2016 in Benessere - 2 Commenti

Tutto quello che bisogna sapere per riconoscere i sintomi del piede diabetico negli anziani e prevenire il più possibile.

Il primo segnale più preoccupante causato dall’iperglicemia cronica e trascurata è il piede diabetico, una patologia che può portare all’invalidità e che influenza notevolmente la qualità della vita di una persona anziana.

–> Scopri che cos’è il diabete senile!

Le conseguenze
Prima di elencare i sintomi iniziali, facciamo chiarezza sulle conseguenze più gravi. Il piede diabetico si manifesta con ulcere, infezioni e piaghe, localizzate appunto su un piede. Se trascurate, queste ferite possono espandersi nelle parti del corpo circostanti fino ad avviare la cancrena dei tessuti.

Quindi, il primissimo passo da fare, quando viene diagnosticata la patologia del piede diabetico, è prevenire o curare il più possibile le piaghe plantari.

Riconoscerne i sintomi negli anziani
I sintomi più generici del piede diabetico sono:

• arrossamento ingiustificato di una parte del piede;
• gonfiore localizzato;
• eventuali, ma non necessarie, vesciche immotivate;
• dolore nella normale deambulazione;
• mutazione del colore della pelle nel piede;
• alterazione della temperatura corporea.

Negli anziani, in particolare, i primissimi sintomi di questa patologia si manifestano soprattutto con l’indolenzimento dei piedi che portano a una maggiore staticità durante il giorno.

Prevenire è meglio che curare
L’unico modo per prevenire il piede diabetico negli anziani consiste nel controllare i loro piedi ogni giorno, con attenzione, anche tra le dita, per individuare velocemente eventuali piccole ulcere. È inoltre importante lavarli quotidianamente e asciugarli con cura usando panni morbidi e senza frizionare troppo la pelle. I tessuti degli anziani sono meno elastici e resistenti, di conseguenza anche solo un asciugamano ruvido può creare delle micro-lesioni inizialmente invisibili all’occhio, ma non per questo innocue.

Cure e trattamenti
La patologia del piede diabetico è molto grave, di conseguenza qualsiasi eventuale trattamento deve essere indicato da un diabetologo e da un podologo. Le cure prevedono, di norma, la somministrazione di antibiotici con iniezioni endovena, il bendaggio e la pulizia della parte interessata, l’eventuale somministrazione di antidolorifici, la rivascolarizzazione arteriosa, il debridment chirurgico fino all’ossigenoterapia in camera iperbarica.

Vuoi saperne di più su come riconoscere i sintomi

del piede diabetico negli anziani? Scrivici!

Se vuoi altri consigli inserisci i tuoi dati qui

2 Commenti

  1. Giuseppina 20/03/2017 alle 14:01 · Rispondi

    Buongiorno, vi scrivo perchè vorrei chiedere un’informazione. Il piede diabetico può essere prevenuto con creme lenitive adatte proprio a questo scopo. Ho letto su http://pelle-secca.it/piede-diabetico/ che la prevenzione è fondamentale per evitare ulcere. Avete da fornirmi qualche consiglio? Grazie mille

    • Staff 20/03/2017 alle 16:26 · Rispondi

      Gentile Giuseppina, l’applicazione costante di creme idratanti e la cura del piede in generale possono essere accorgimenti utili.
      Raccomandiamo però di evitare iniziative personali, non autorizzate e monitorate dal medico curante e/o dal medico specialista di riferimento.

Lascia un commento

Certificazioni

L'istituto Cortivo ha sempre fatto della qualità un punto irrinunciabile della sua politica aziendale

I Partner Cortivo

L'istituto Cortivo ha attivato significative sinergie con partner importanti

Cortivo Baby Planet

Cortivo Baby Planet è un progetto sociale realizzato dall'Istituto Cortivo

Istituto Cortivo S.p.A. - via Padre E. Ramin, 1 - 35136 Padova - P.IVA 01921530281 - Copyright © 2017 Istituto Cortivo